mercredi 16 mai 2018

Parole di felicità attraverso il mondo e non traducibili

La felicità in tutte le lingue del mondo


Tim Lomas, docente di psicologia positiva applicata all'università di East London ha avuto l'idea del Positive Lexicography Project, un glossario (online) universale e in costante aggiornamento che raccolga i termini usati in tutte le lingue del mondo per esprimere sentimenti, emozioni ed esperienze positive: parole che non hanno corrispondenza negli altri idiomi, ma che vale la pena conoscere.

Wabi-sabi, un termine giapponese che indica la capacità di saper apprezzare una bellezza imperfetta e transitoria
Alcuni esempi

MAGARI. "Se solo..., sarebbe bello, sarebbe stato bello, nei miei sogni" (italiano).

MBUKI-MVUKI. "Lasciar cadere i vestiti per danzare senza inibizioni" (lingua bantu, Africa).

SAMAR. "Sedersi insieme per raccontare storie all’ora del tramonto" (arabo).

https://www.focus.it/comportamento/psicologia/la-felicita-in-tutte-le-lingue-del-mondo

Aucun commentaire:

Enregistrer un commentaire

commentaires

tél +(33) 06 29 15 20 83 / capolyptica@gmail.com


Pédagogie Gattegno